23 aprile 2008

angolo poesie

23/04/08

INQUIETUDINE

strade diverse davanti a me
io, immobile...
io, immutevole...
io, ostinatamente me stessa...
tu, mobile...
tu, mutevole...
tu, ostinatamente lontana...
ma cosi vicina...
materialmente...
che non ti posso sfuggire
nonostante vorrei sparire
in apparenza.
-shiv-

5 commenti:

Gohan ha detto...

Ero passato sul tuo blog anche sabato, per vedere se avevi iniziato a scrivere qualcosa, ma andavo di fretta e non ho letto questa poesia con attenzione...
Facendolo ho capito quale è il suo significato e a chi ti riferisci...
Comunque non è affatto vero che sei "immobile e immutevole"...

Shiver ha detto...

Hola gohan,
magari non lo sono ma mi ci sento per la situazione che sai...

Federico Zuliani ha detto...

Penso d'averlo capito pure io di chi si parla... :)

Ma nn si può togliere il codice x i commenti?!

Shiver ha detto...

si se mi dici come si fa a togliere il codice....sono una blogger alle prime armi...mi scuso...

cmq credo che tu abbia capito a chi mi riferisco....

Federico Zuliani ha detto...

E' Gohan, l'esperto, conviene chiederlo a lui...